Top
Ecologia Archives - Terra dei Figli Blog
fade
2
archive,category,category-ecologia,category-2,eltd-core-1.2.1,flow child-child-ver-1.0.1,flow-ver-1.6.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-type2,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-header-style-on-scroll

I rifiuti tessili saranno recuperati e diventeranno modello di economia circolare

Rifiuti tessili riciclati e riutilizzati per realizzare nuovi prodotti costituendo un eccellente esempio di economia circolare. È il progetto che partirà da ottobre e coordinato da Ecotessili, il consorzio nato appositamente e promosso da Federdistribuzione, per la gestione del fine vita dei prodotti tessili,  L'obiettivo dell’iniziativa è quello di realizzare modalità di raccolta che garantiscano la tracciabilità e la circolarità ambientale. In base a quanto riportato dall'ultimo rapporto pubblicato da McKinsey, ogni cittadino europeo produce più di 15 chili di rifiuti tessili in un anno, che hanno...

Rifiuti tessili riciclati e r...

continua a leggere

La nostra sfida, il nostro ruolo, il nostro impegno

La conservazione del patrimonio naturale è un elemento fondamentale dell’identità politica di noi conservatori. Non c’è nulla di più “di destra” dell’ecologia. La destra ama l’ambiente perché ama il territorio, l’identità, la Patria. Conservare l’ambiente vuol dire conservare e tramandare ai nostri figli i luoghi dove siamo nati, farli conoscere e difenderli.  È una lunga storia quella che lega la destra all’ecologia che, come testimonia l’origine etimologica della parola, è strettamente connessa al tema della “casa”. È amore per la propria casa, per il proprio giardino. Il...

La conservazione del patrimon...

continua a leggere

per una ecologia conservatrice

La salvaguardia dell’ambiente ha sempre occupato un ruolo centrale dal punto di vista programmatico e del dibattito nella storia della destra italiana, fatta anche di una lunga tradizione ecologista. Un segno costante rintracciabile soprattutto nelle azioni e nelle battaglie dei movimenti giovanili, fino a dar vita a concreti e produttivi movimenti, come l’associazione Fare Verde di cui è stato anima e ispiratore l’indimenticato Paolo Colli. La protezione dell’ambiente naturale è anche il modo attraverso cui noi conservatori difendiamo la nostra nazione, la nostra identità, il nostro futuro....

La salvaguardia dell’ambiente...

continua a leggere

“LE RADICI DELLA MEMORIA”, CURARE PARCHI E VIALI DELLA RIMEMBRANZA PER CONIUGARE IDENTITÀ E AMBIENTE

Un percorso che corre sul filo della memoria, un legame con la storia d’Italia fatto anche di elementi materiali, di un paesaggio da tutelare e valorizzare. C’è questo e molto di più nel progetto “Radici della Memoria”, ideato per promuovere il patrimonio storico e ambientale dei Parchi e dei Viali della Rimembranza presenti in tutta Italia. L’iniziativa è stata presentata lo scorso 17 marzo, in occasione del 160° Anniversario dell’Unità nazionale, dal presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni insieme con i responsabili dei Dipartimenti Ambiente e...

Un percorso che corre sul fil...

continua a leggere

L’Italia sostenibile raccontata da Marco Frittella

NEL LIBRO DEL GIORNALISTA RAI GLI ESEMPI DI AZIENDE VIRTUOSE, CON QUALCHE SORPRESA       “Italia Green”, uscito a settembre per RAI Libri, è il libro scritto dal giornalista di Rai Uno e conduttore di Uno Mattina, Marco Frittella.  Che tipo di Italia racconti nel tuo libro?   “Ho voluto disegnare una mappa delle tante eccellenze italiane in campo ambientale. Senza pretese di completezza ma con una ricerca meticolosa in tutti i settori del “green made in Italy”: l’economia circolare, la gestione dei rifiuti, le energie rinnovabili, l’e-mobility, l’agricoltura più bio del mondo, la moda eco-sostenibile, la chimica...

NEL LIBRO DEL GIORNALISTA RAI...

continua a leggere

La sfida per un nuovo ecologismo

Non bastava una martellante presenza mediatica quotidiana, i discorsi alle Nazioni unite e al parlamento europeo, i suoi libri e interventi pubblici, ora Greta Thunberg avrà anche un documentario biografico a lei dedicato intitolato “I am Greta” dai toni apologetici in cui si racconta la “sua crociata internazionale per convincere la gente ad ascoltare gli scienziati sui problemi ambientali del mondo”. E in effetti, se proprio dovessimo riconoscere un merito alla giovane attivista svedese, sarebbe quello di aver acceso i riflettori sulla problematica ambientale che esiste...

Non bastava una martellante p...

continua a leggere